Fenicottero
GEAPRESS – Una segnalazione pervenuta nei giorni scorsi al  corpo Forestale dello Stato di Follonica. Un piccolo di Fenicottero in difficoltà sulla riva del mare tra Follonica e Scalino (GR). L’intervento, eseguito dal Servizio di Vigilanza delle Guardie Zoofile/Ambientali della LAC Toscana, ha così permesso di portare in salvo il giovane fenicottero che rientra, riferisce la LAC, in un avvistamento  insolito.

Questo perchè  trattasi di animali che vivono in grandi  stormi ed in acque salmastre. In questi ambienti trovano i piccolissimi invertebrati, quali Crostacei, Ditteri, Anellidi, bivalvi, ma anche di semi, alghe e frammenti di piante acquatiche. Fino ad oggi non erano mai avvistati a cercare cibo sulla spiaggia tra Scalino e Follonica.

Il piccolo è stato trasferito presso la sede della LAC dove è stata  costruita un’apposita struttura temporanea con specchi (il fenicottero si ciba solo in compagnia dei suoi simili),  e messo insieme ad altri animali acquatici. Il trasporto presso il centro recupero di animali selvatici di Semproniano gestito dal Dott. Marco Aloisi non era infatti possibile. Il  giovane fenicottero si presentava molto debole e necessitante di cure particolari e immediate.

Grazie all’ausilio del Dott. Marco Aloisi  e  delle guardie LAC Toscana che hanno alimentato costantemente per alcuni giorni il fenicottero con cibi particolari. Oggi  il delicato animale è  da considerarsi  fuori  pericolo e  sarà trasportato  dalle stesse Guardie presso il  Centro di Recupero insieme ad un gabbiano recuperato nella spiaggia di Follonica.

Un ringraziamento va a tutte le persone che avvistando un animale in difficoltà avvisano con prontezza il Corpo Forestale dello Stato o le Associazioni Ambientali quali LAC e LAV che provvedono al loro recupero.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati