taglio legna III
GEAPRESS – Un giovane operaio rumeno intento ad abbattere alberi in un rimboschimento dell’ARSSA nel territorio di Scandale (KR). E’ stato scoperto dal Corpo Forestale dello Stato che ha così impedito l’abbattimento di altri alberi sventando il furto della legna già depezzata. Il responsabile è stato denunciato alla Procura.

La pattuglia del Corpo forestale dello Stato in ricognizione nel territorio dalle prime luci dell’alba è stata attirata dallo stridore lontano di una motosega.

Individuata l’area interessata gli agenti sono intervenuti sorprendendo in flagranza di reato l’uomo mentre abbatteva alberi di eucaliptus. Stante le risultanza investigative l’operaio era privo di autorizzazione.

Da successivi controlli è risultato che il rimboschimento, sito in località Valle Rondinella di Scandale, era di proprietà dell’ARSSA, già Opera Sila. L’uomo, dietro indicazione della Procura, è stato denunciato a piede libero.

Il pronto intervento dei forestali ha impedito che fossero apportati ulteriori danni al rimboschimento di eucaliptus. In tutto, ad essere state tagliate sono dodici ceppaie di età inferiore a quella prevista per il taglio secondo le Prescrizioni di massima e polizia forestale.

In tale maniera è stato sventato anche il furto della legna già depezzata in toppi di circa mezzo metro. Legna che sarebbe stata pronta per essere caricata e trasportata altrove. Sotto sequestro la motosega e la legna da ardere.

Sono in corso ulteriori indagini per stabilire se l’operaio agiva per proprio conto oppure era stato incaricato da qualcuno che, evidentemente, si sarebbe sottratto alle proprie responsabilità, facendo ricadere le colpa su altri. È verosimile, infatti, che il rumeno agisse dietro disposizione di qualcuno del luogo che l’avrebbe inviato là a compiere l’abbattimento illecito e il furto.

Il Comando provinciale Corpo forestale dello Stato invita i cittadini a segnalare senza indugio eventuali tagli ritenuti illegittimi al numero ad accesso gratuito 1515.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati