sparviere morto
GEAPRESS – Non ce l’ha fatta il bellissimo sparviere, uccello rapace di medie dimensioni che si sta espandendo nelle città di Savona, rimasto bloccato per giorni in un capannone industriale di Vado Ligure (SV)-

Secondo l’ENPA  si trattava di un giovane maschio che si era purtroppo introdotto nel capannone probabilmente inseguendo qualche preda.

Dopo qualche giorno è stato notato a terra da uno dei lavoratori, che ha avvertito i volontari della Protezione Animali; le sue condizioni erano ormai allo stremo e le cure prontamente fornitegli non sono servite a salvarlo.

Intanto dopo i 436 animali soccorsi a giugno, i volontari dell’ENPA hanno recuperato nei primi quindici giorni di luglio oltre 250 soggetti feriti, nidiaci o in difficoltà; una frequenza che sta mettendo a dura prova le forze dei pochi volontari disponibili e le finanze dell’associazione. Questo perchè, ricorda la Protezione Animali, c’è ancora qualcuno che pensa che l’associazione sia un ente pubblico perché si chiama “ente nazionale”. Trattasi, invece, di un’associazione privata di volontariato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati