MARTORA
GEAPRESS – E’ un animale raro da incontrare, perché ha abitudini notturne, fa la tana nell’incavo degli alberi e vive in boschi fitti cibandosi di volatili e piccoli mammiferi e invertebrati, non disdegnando la frutta e, qualche volta, gli animali da cortile delle cascine.

Ed anche per i volontari della Protezione Animali, che soccorrono nella provincia di Savona oltre 2.000 animali selvatici all’anno, è stata nei giorni scorsi la prima volta.

Il recupero è avvenuto su segnalazione di alcuni cittadini locali. La martora, probabilmente, è rimasta vittima dell’impatto con un’auto, in località Bertulla nel comune di Cosseria (SV).

L’animale, adesso, è in cura presso la sede dell’ENPA di Savona, in una spaziosa ma robusta gabbia. L’animale, appena guarito, verrà riportato nella sua zona di provenienza.

L’ENPA di Savona, sottolinea come già dallo scorso anno il compito di soccorrere e curare la fauna selvatica in difficoltà sia interamente obbligo delle regioni; ma nella città ligure continuano ad occuparsene quasi soltanto i volontari dell’associazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati