svasso maggiore
GEAPRESS – Un giovane Svasso maggiore in difficoltà è stato soccorso nel torrente Centa ad Albenga (SV) dai volontari della Protezione Animali.

L’animale, evidenzia l’ENPA di Savona, appartiene ad una specie relativamente rara ed inserita nella lista rossa degli animali protetti dalle norme internazionali. Il suo habitat è quello degli specchi d’acqua e zone umide, dove si ciba di piccoli pesci, crostacei, insetti ed anfibi. In libertà può vivere fino a 14 anni ma in cattività sopravvive molto poco e per questo, dopo i controlli veterinari e le primissime cure, verrà subito liberato.

La presenza umana, riferisce l’ENPA, potrebbe causargli collassi mortali.

Ormai da circa due mesi, i soccorsi giornalieri dell’ENPA di Savona nei confronti di animali selvatici in difficoltà, variano da dieci a venti. Sono svolti dai volontari che devono poi provvedere a curarli ed accudirli fino alla liberazione. Recentemente sono state recuperate 2 tartarughe Emys, che sono state poi consegnate, sempre a cura dei volontari, allo particolare osservatorio che sta conducento il progetto della loro reintroduzione negli ambienti albenganesi.

L’ENPA continua a lamentare la scarsità di risorse a disposizione proprio a causa degli onerosi recuperi (ogni anno il loro costo è di 50.000 euro) che spetterebbe invece alla Provincia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati