riccio I
GEAPRESS – Una piccola rete di volontari, quella creata dall’ENPA di Savona, per far fronte alle richieste di soccorso per le diverse specie animali. Sotto la guida dei Veterinari, si provvede così alle cure necessarie finalizzate alla liberazione degli animali ricoverati.

Tra gli ospiti dell’ENPA anche quelli un po’ spinosi. Si tratta dei tanti ricci periodicamente segnalati.

In tutto gli … spinosi ospiti, sono una ventina. Tutti recuperati dall’ENPA perchè investiti di notte da auto o finiti in difficoltà in qualche orto o giardino cittadino. Provengono da Albenga, Alassio, Altare, Mallare, Noli e Vado Ligure e tre giovanissimi da zone cittadine di Savona (via Nizza, via Cilea e via Famagosta).

Purtroppo ben poche persone, tra coloro che segnalano selvatici feriti o in difficoltà, sono disposte a portarli all’associazione. Un aggravio, per i volontari, che devono sostenere vari oneri, tra cui le spese non indifferenti di carburante e pedaggio autostradale. Una nota polemica viene inoltre rivolta a queli Enti pubblici che invece, dovrebbero farsi carico dei soccorsi.

Da rilevare anche i soccorsi dovuti ai Germani reali recuperati alle foci del Letimbro e che, secondo un recente comunicato dell’ENPA, potrebbero essere stati affetti dalle spore del Clostridium botulinum, che possono essere presenti nelle acque calde degli stagni costieri.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati