anatra muta
GEAPRESS – Era stata sballottata dal Teiro in piena a Varazze nei giorni delle intense precipitazioni. Si temeva fosse morta ed invece è ricomparsa, acciaccata e ferita.

Si tratta dell’anatra muta divenuta una sorta di mascotte per cittadini e turisti.

La povera anatra è stata ora affidata dai Vigili Urbani ai volontari della Protezione Animali che la stanno curando; le sue condizioni però non sono buone ed una brutta ferita ad una zampa le impedirà di essere reimmessa nel torrente. L’ENPA lancia quindi un appello per trovarle una famiglia che la voglia adottare, custodendola però libera in un’aia o un giardino recintato. Il volatile è visibile presso la sede ENPA di via Cavour 48 r a Savona, da lunedì a sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, telefono 019 824735. Nei giorni seguenti alla piena i volontari ENPA avevano recuperato a Varazze una decina di oche e di anatre svedesi, finite sulla spiaggia e riportate nell’alveo del Teiro dove vivono da anni.

Niente da fare invece per l’oca bianca che era divenuta anch’essa mascotte di tante persone alla foce del torrente Letimbro a Savona. Una persona l’aveva vista annaspare verso le sponde durante la piena, alla quale aveva dovuto però cedere ed essere trasportata in mare e da allora non è più stata vista; i volontari dell’ENPA avevano recuprato un esemplare simile sulla spiaggia di Bergeggi ma hanno poi verificato che non era lei.

Tra i tanti dispiaciuti, commenta polemicamente l’ENPA, sarà invece contenta la signora che abita in un palazzo di corso Viglienzoni e che da anni tempesta i Vigili Urbani di telefonate perché non vuole che la gente getti cibo agli animali; gli inflessibili agenti avevano così multata una volontaria dell’ENPA che si occupava dei soggetti semidomestici (oche ed anatre), abbandonativi dai soliti incoscienti e che non potrebbero altrimenti sopravvivere liberi. E’ stato inutile spiegare tale necessità al giudice di pace, che ha confermato la sanzione, mentre il comune di Savona, che vi aveva costituito l’oasi faunistica, ha preteso il rimborso delle spese legali, pagate con una sottoscrizione tra i volontari ENPA.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati