gatto sbranato
GEAPRESS – Sono riprese nei giardini del Prolungamento a mare di Savona, le aggressioni ai gatti della locale colonia felina da parte di un grosso cane lasciato libero nelle ore notturne.

Ieri i volontari della Protezione Animali che accudiscono i felini ne hanno trovato uno morto sbranato. Alcune persone hanno riferito, senza poter fornire altri elementi, che la sera prima un altro gatto era stato inseguito dal cane ed era finito sotto un’auto in transito nella vicina via Giacchero.

Identici episodi si erano verificati due anni addietro, per poi cessare dopo alcune aggressioni mortali.

Le guardie zoofile dell’ENPA stanno ora svolgendo gli accertamenti necessari, ed i relativi appostamenti, per individuare il proprietario del cane, evidentemente insensibile alle sorti degli altri animali. Il principale problema, però, deriva dal fatto che il cane viene visto saltuariamente nei giardini e ad ore sempre diverse. Se il proprietario verrà scoperto, sarà denunciato per uccisione di animali, un reato che prevede la reclusione da 4 mesi a 2 anni.

Poiché la legge affida la vigilanza in via primaria ai principali corpi di polizia, l’ENPA si appresta a chiedere altresì anche il loro intervento.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati