GEAPRESS – Probabilmente le stesse persone, ovviamente ignote. Hanno prima  distrutto i ripari e le mangiatoie della colonia felina di Legino,  a Savona, e poi hanno iniziato ad uccidere i poveri animali.

I volontari che li curano hanno ora trovato un giovane micetto, già ucciso (nella foto). Secondo le Guardie Zoofile della Protezione Animale potrebbere trattarsi di avvelenamenti. Sul caso stanno ora svolgendo i dovuti accertamenti, anche i Vigili Urbani ed i Carabinieri. Secondo l’ENPA savonese sarebbero in corso costanti quanto discreti pattugliamenti.

Una decina di micetti, quelli della colonia di Legino, nei pressi della piscina. Animali già in parte sterilizzati, grazie all’intervento dell’ENPA e del vicino ambulatorio veterinario dell’ASL 2.

L’ENPA torna così a sottolineare l’intolleranza diffusa verso gli animali e le colonie feline libere. Maltrattamenti di animali così come  insulti e prevaricazioni nei confronti degli animalisti che se ne occupano. Ad Andora ma anche a  Laigueglia, Albenga, Pietra Ligure, Finale e la stessa Savona.

Eppure, ricorda l’ENPA di Savona, le norme di legge regionali vigenti sono chiare: “I gatti che vivono in stato di libertà sul territorio sono protetti ed è fatto divieto a chiunque di maltrattarli o di allontanarli dal loro habitat. La somministrazione di cibo e cura delle colonie (feline) da parte degli zoofili non può essere impedita. E’ vietato a chiunque ostacolare l’attività di gestione di una colonia o asportare o danneggiare gli oggetti impiegati”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati