Divieto di caccia
GEAPRESS – La Protezione Animali savonese offre la propria collaborazione a tutti coloro che  vorranno dare attuazione a quanto stabilito nel Piano Faunistico Venatorio in tema di divieto di caccia nei terreni privati. Tale possibilità, comunica l’ENPA di Savona, è l’unica nota positiva in un Piano che ad avviso degli animalisti offre  numerosi vantaggi per i seguaci di Diana.

Entro trenta giorni dalla pubblicazione del Piano, avvenuta il primo aprile, è infatti possibile chiedere il divieto di caccia nei propri terreni senza dover costruire una costosa recinzione.

Per provvedere è a disposizione la sede ENPA  di via Cavour 48 r a SAVONA (da lunedì a sabato, dalle 10 alle 12 o dalle 17 alle 19, telefono 019/824735, e-mail enpa.sv@libero.it). La consulenza, specifica la Protezione Animali, è gratuita. Basterà, una volta accolta la richiesta dalla Provincia, apporre dei semplici cartelli esentasse evitando agli armati di entrare nel terreno.

L’ENPA sottolinea come il Piano Faunistico Venatorio della Provincia arriva con sette anni di ritardo. Si tratta del terzo provvedimento, molto spinto ad avviso dell’Ente verso le richieste venatorie. E’ stato approvato all’unanimità con due soli astenuti ed un  contrario.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati