fenicottero
GEAPRESS – Un giovane fenicottero è stato soccorso dai volontari della Protezione Animali ad Albenga (SV).

Il grosso volatile si trovava in difficoltà e sottopeso ed è ora alimentato per fargli recuperare il peso necessario. Altri due soggetti giovani, invece, hanno dato spettacolo ieri nel torrente Sansobbia ad Albissola Marina, dove erano scesi per nutrirsi e riposare.

La specie, spiega l’ENPA di Savona, è presente in tutto il mondo ed in Francia (Camargue) e Spagna (Fuente de Pedra) e dal 1993 ha iniziato a fermarsi in Italia, dapprima in Sardegna (Molentargius), Puglia e nelle valli di Comacchio e poi nella laguna di Orbetello; grandi gruppi di animali si spostano da un sito all’altro del Mediterraneo anche nella stessa stagione, per cui gli esperti parlano di mobilità anziché di migrazione, dovuta a fattori quali il disturbo antropico, l’aumento della popolazione locale o la riduzione stagionale delle zone umide, dove trovano alghe e crostacei che filtrano con il sofisticato e super specializzato becco.

I volontari che lo curano sono contenti che sia in grado di mangiare da solo e rinvigorire; è però essenziale che possa al più presto ricongiungersi con un gruppo e per questo l’Enpa cerca qualcuno che sia disposto a portarlo in auto ad Orbetello in Toscana, per liberarlo in uno degli stagni costieri dove si trovano moltissimi suoi simili. Gli interessati sono pregati di telefonare alla sede di Savona da lunedì a sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 chiedendo del reparto fauna (019 824735).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati