capriolo 2
GEAPRESS – Forse spaventato da cani di cacciatori. Di certo un giovane capriolo è finito nel campo di rugby della Fontanassa a Savona.

L’animale, spiega l’ENPA di Savona, appariva terrorizzato anche dal rumore della partita in corso ed è rimasto a lungo con la testa incastrata in un cancello. In questa maniera si è purtroppo procurato profonde ferite, finché uno spettatore lo ha liberato e adagiato, ormai svenuto, in un locale della struttura. E’ quindi partita, commenta l’ENPA, una lunga ed infruttuosa serie di telefonate a tutti gli enti pubblici per chiedere di soccorrere l’animale.

Alla fine si è rivolto alla Protezione Animali, i cui volontari hanno recuperato la bestiola, sempre atterrita dal frastuono delle urla degli spettatori della partita, ricoverandolo per le cure presso la sede di Savona. Il capriolo si sta lentamente riprendendo ed appena guarito dalle ferite e dalle contusioni verrà liberato in una zona lontana da abitazioni e … campi sportivi.

Da dieci mesi la Protezione Animali savonese attende che la Regione Liguria adempia ai suoi obblighi di legge di soccorrere la fauna selvatica ferita o in difficoltà, direttamente o convenzionandosi, per la provincia di Savona, con l’Enpa, unica associazione, privata ed onlus, che svolge gli interventi con propri mezzi e volontari e che da inizio anno ha recuperato e curato quasi 1.900 soggetti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati