beccaccia
GEAPRESS – Come e perché una beccaccia, un uccello selvatico che vive nei boschi, sia finita in un vicolo del centro storico di Savona, è difficile da comprendere. Eppure, sottoline al’ENPA di Savona,  i volontari sono stati chiamati nella giornata di ieri in vico Spinola per soccorrerne un Beccaccia caduta a terra ed incapace di volare via.

Seppure le cause rimangano ignote, non è infrequente che questi volatili planino in difficoltà in piena città; l’ultima volta è accaduto a gennaio a Vado Ligure, dove i volontari hanno recuperato una beccaccia che si era infilata nel negozio di un ottico. Dopo le prime cure, verrà liberata al più presto, trattandosi di un animale molto selvatico che patisce la cattività con esiti spesso velocemente mortali.

La beccaccia è un animale molto scaltro, con sensi acuti, ampio campo visivo, udito finissimo ed abitudini crepuscolari, che si ciba di larve, vermi ed insetti, difficilmente reperibili in città.

Sono oltre 250 gli animali selvatici feriti o in difficoltà recuperati da inizio anno dai volontari dell’ENPA, che attendono ormai da più di due anni che Regione e Provincia, cui spetta per legge il soccorso, se ne facciano carico, in proprio o a mezzo di convenzione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati