savona soccorso fauna
GEAPRESS – Malgrado la stagione più fresca continua la morìa di animali selvatici nei torrenti Letimbro e Sansobbia, a Savona ed Albisola.

A darne comunicazione è l’ENPA di Savona che riporta di sei germani reali, quasi tutti moribondi e con quelli che vengono definiti “i sintomi inconfondibili di avvelenamento da botulino”.

Gli animali sono stati soccorsi dai volontari della Protezione Animali alle foci dei due corsi d’acqua. Si sperava che con la diminuzione della temperatura negli stagni si riducesse la micidiale attività delle spore che producono il veleno; si spera ora che la movimentazione di terre ed acque per i lavori di pulizia in corso nel Sansobbia, o le intense piogge previste, riducano o facciano cessare la morìa.

Fino ad oggi sono morti 120 animali selvatici, in maggior parte germani reali ma anche colombi e gabbiani reali e comuni. Malgrado le cure complesse e costose sostenute dall’ENPA, a salvarsi sono stati  solo una ventina. Tutti gli animali saranno reimmessi nelle acque di provenienza solo quando sarà accertato che non sono più pericolose.

Le operazioni di recupero e cura di questi animali si aggiungono a quelle sostenute dai volontari per la fauna selvatica ferita ed in difficoltà segnalata in tutta la provincia, per un totale quest’anno di 1.830 soggetti recuperati e con i pochi volontari che lamentano la mancata collaborazione di tante persone che si preoccupano della sorte di questi animali senza però dare concretamente un aiuto; mentre la Provincia di Savona, titolare per legge dei soccorsi e delle cure, è ancora alle prese con i noti problemi della sua trasformazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati