piccione
GEAPRESS – Un avvelenamento di colombi, l’ennesimo, si sta verificando in questi giorni a Savona. Si tratterebbe, secondo il comunicato dell’ENPA, di un evento che sta riguardando  diverse zone cittadine.

I volontari della Protezione Animali stanno raccogliendo e curando alcuni volatili in via Barrili ed in piazza del Popolo, mentre in via dei Cambiaso non c’è stato nulla da fare per venti colombi trovati ormai morti. Nei primi due casi potrebbe trattarsi di cibo avariato, mentre in via Cambiaso il sospetto è che qualcuno possa avere sparso mangime avvelenato.

Alcuni abitanti, riferisce sempre la Protezione Animali, hanno assistito all’atroce morte dei poveri uccelli. Sembrerebbe, a tal proposito, che l’autore dell’avvelenamento sia stato visto. L’ENPA ha nel frattempo invitato il Comune di Savona  a bonificare l’area interessata così come prescritto dall’Ordinanza del Ministero della Salute.

Uccidere i colombi con il veleno, riferisce l’ENPA, non è soltanto un’azione barbara ed illecita ma anche inutile. Specie intelligenti ed adattabili come queste ricostituiscono velocemente il numero degli animali con l’incremento della fertilità.  Per limitarne il numero non serve neppure vietare di dar loro da mangiare, come invece fanno molti Comuni tra cui quello di Savona. E’ utile invece impostare programmi di contenimento basati su studi localizzati sulla biologia e la mobilità della specie e la “portanza alimentare” dell’area. Proposte ripetutamente avanzate dall’ENPA.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati