capriolo
GEAPRESS – Sono venticinque i piccoli di capriolo recuperati dall’ENPA di Savona nel corso delo 2012. A breve, tra non più di due settimane, si ricomincia.

Da metà maggio a fine giugno, infatti, i volontari della Protezione Animali di Savona dovranno affrontare quest’altra incombenza. I piccoli di capriolo dovranno essere svezzati, almeno fino a quando saranno in grado di assumere autonomamente il latte.

Per loro ci sarà di bisogno di una assistenza pressocchè continua. I  cuccioli, infatti, non possono attendere tutta la notte senza essere alimentati. Il biberon  deve così essere reso disponibili ogni tre-quattro ore.

L’appello, pertanto, è rivolto alle persone volenterose che potranno però contare sulla guida degli esperti dell’ENPA. Per i cuccioli, inoltre, occorre un locale tranquillo ed adeguatamente attrezzato con il minimo che i poveri animali necessitano nel primo momento di emergenze.

Da soli, riferiscono dell’ENPA di Savona, non ce la facciamo più.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati