Grazie ad una segnalazione pervenuta al numero 1515 di emergenza ambientale del CFS, gli uomini del Corpo Forestale dello Stato, Comando Stazione Forestale di Cassano delle Murge, hanno riscontrato uno sversamento illecito di acque di vegetazione su un terreno situato sulla S.P. 126 Sannicandro – Adelfia.

Sono stati gli stessi proprietari del fondo, non assoggettato allo spandimento, ad effettuare la segnalazione dopo aver notato un’autobotte, trainata da trattrice agricola, che riversava reflui nella loro proprietà.

Nell’espletamento delle indagini, i forestali di Cassano hanno ascoltato tutte le persone coinvolte, dai proprietari del terreno all’autore dello sversamento, quest’ultimo dipendente di un socio di un oleificio di Sannicandro, nonché il suo datore di lavoro e proprietario dei mezzi agricoli in questione e hanno analizzato anche i registri di carico e scarico delle acque reflue di vegetazione olearia dell’oleificio in questione.

I forestali di Cassano hanno appurato la responsabilità diretta del dipendente suddetto, che è quindi stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati