sequestro tonno rosso
GEAPRESS – Nella serata di ieri, 06 giugno, nel corso di una specifica attività di contrasto alle violazioni in materia di pesca, il Nucleo di Polizia Giudiziaria della Guardia Costiera di Trapani e i militari della Delegazione di Spiaggia di San Vito Lo Capo, hanno eseguito il sequestro di 3 esemplari di tonno rosso del peso complessivo di circa 3 quintali, catturati con un “palangaro” da un’unità da pesca di stanza nel porto di San Vito Lo Capo.

Nel corso di un’ispezione a bordo del motobarca da pesca i militari hanno rinvenuto gli esemplari di tonno rosso sul ponte di coperta occultati da teloni in pvc. Il peschereccio non era in possesso delle necessarie autorizzazioni ministeriali, le cosiddette quote tonno.

I tonni sono stati sequestrati insieme all’attrezzatura da pesca utilizzata mentre al comandante dell’unita da pesca è stata elevata una sanzione amministrativa di euro 4.000, come previsto dalla vigente normativa comunitaria.
Inoltre, considerata la grave violazione al regolamento comunitario è stata applicata la sanzione accessoria dell’assegnazione di n. 6 punti sulla licenza di pesca e n. 6 punti al titolo professionale del comandante. La normativa, ricorda la Guardia Costiera, prevede che al raggiungimento di un certo numero di punti si applichi la sospensione dei titoli professionali ed autorizzativi fino al ritiro degli stessi.

I tonni, previa visita veterinaria, saranno venduti all’asta ed il ricavato inoltrato nelle casse dell’erario.

L’operazione rientra nell’ambito dei controlli disposti dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto a tutela delle risorse ittiche.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati