GEAPRESS – Di loro non si ha più alcuna notizia. Il cucciolo con la ferita alla gola e gli altri cani scampati alla strage di San Vito dei Normanni (vedi articolo GeaPress), ormai da parecchi giorni non si fanno più vedere. Un fatto che ovviamente preoccupa non poco i volontari.

Lo scorso dicembre, in quel casolare nei pressi della cittadina del brindisino, era stata fatta una tremenda scoperta. Tre cuccioli, accuditi dai volontari, era stati trovati uccisi. Per due di loro, un profondo taglio alla gola. Il terzo, invece, finito con una profonda lacerazione sull’addome. Un fatto finanche insolito in luoghi dove in altre occasioni si è saputo della maniera criminale di sbarazzarsi dei cani. Lo avevano riferito le Guardie del WWF. Cani maltrattati, finanche centrati da colpi d’arma da fuoco, ma in quella maniera, non era mai avvenuto.

I cani superstiti,  riapparvero quasi subito assieme al cucciolo. Quest’ultimo, però, presentava una evidente ferita alla gola. I volontari volevano  curalo e darlo in adozione, ma il cagnolino non sembrava avere molta intenzione. Impossibile recuperarlo. Ora, di lui, come degli altri cani, non si sa più niente.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati