carabinieri
GEAPRESS – I Carabinieri di San Pietro in Casale (BO) hanno denunciato per il reato di maltrattamento di animali, una persona di Pieve di Cento che deteneva numerose specie di pappagalli.

Secondo quanto comunicato dai Carabinieri all’interno di una struttura di proprietà dell’uomo, sarebbero stati rinvenuti uccelli appartenenti  specie esotiche. Tra questi pappagalli Ara-Ararauna, Cloroptera, Calopsiti, Ecleto, Amazzone Autunnale e Amazzone Estiva. I volatili, pur rinchiusi all’interno di gabbie di dimensioni adeguate, sarebbero stati circondati da un ambiente  fatiscente e in condizioni igieniche precarie.

Oltre al reato di maltrattamento, l’indagato potrebbe altresì aver violato più norme regionali. Si tratta in particolare della Legge Regionale del 17.02.2005 n. 5 (Norme a Tutela del Benessere Animale), modificata dalla Legge Regionale del 29.03.2013 e la delibera di Giunta Regionale 394/2006 (Indicazioni tecniche di attuazione alla L.R. 5/2005 relativa alla tutela del benessere animale).

L’ispezione dei luoghi è stata eseguita in collaborazione con il responsabile del servizio veterinario della AUSL Bologna – Distretto di Pianura. Gli accertamenti sulla provenienza degli uccelli saranno svolti con la collaborazione del personale del Corpo Forestale dello Stato di Bologna.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati