gatto morto
GEAPRESS – Il Comitato Ambiente di San Giorgio di Nogaro (UD), presenterà un esposto per l’avvelenamento dei gatti nel quartiere del Villaggio Fiorito. Ad annunciarlo è l’Eurodeputato Andrea Zanoni che ricorda come ignoti hanno provveduto alla distribuzione di esche avvelenate. “Invito caldamente gli inquirenti – ha dichiarato l’On.le Zanoni – a fare indagini a 360 gradi per smascherare i responsabili di questi atti incivili e gravissimi che mettono in pericolo anche l’incolumità pubblica“.

I fatti sono avvenuti nel quartiere residenziale del Villaggio Fiorito di San Giorgio di Nogaro (UD). Le famigerate esche hanno purtroppo causato il decesso di gatti e di alcuni cani. La morte, rileva l’On.le Zanoni, è sopraggiunta dopo atroci sofferenze.

Episodi molto gravi per i quali si è provveduto ad informare sia i Vigili Urbani ed i Carabinieri. Dei sopralluoghi sono già stati effettuati.

Per l’eurodeputato Andrea Zanoni, vice Presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali al Parlamento europeo “chi ha compiuto questa strage è un delinquente senza scrupoli che mette a rischio anche i bambini che, inconsapevoli, possono entrare in contatto con i veleni disseminati sul terreno. Sono episodi gravissimi che vanno puniti in modo esemplare. L’avvelenamento costituisce un doppio reato: configura sia il maltrattamento di animali, sia l’uso di esche e bocconi avvelenati e sono previste sanzioni penali. Invito gli inquirenti a effettuare minuziosamente tutte le indagini possibili perché persone che mettono in pericolo la vita altrui, sia animale che umana, vanno fermate e assicurate alla giustizia“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati