carabinieri
GEAPRESS – Ieri sera verso la mezzanotte i Carabinieri della Stazione di San Genesio Atesino (BZ)  hanno arrestato in flagranza un uomo di 44 anni nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto del bracconaggio.

I militari, che stavano effettuando un posto di controllo nei pressi di una località boschiva solitamente battuta dai bracconieri, hanno fermato l’autovettura sulla quale  viaggiava il presunto bracconiere. Date le circostanze di tempo e di luogo piuttosto insolite e valutato l’atteggiamento sospetto della persona, i Carabinieri  hanno deciso di ispezionare il fuoristrada.

Sul sedile posteriore del mezzo è stato così rinvenuto lo zaino, all’apertura del quale i militari hanno notato una pistola calibro 22 con canna modificata e silenziatore, priva di matricola e relativo munizionamento. Poi  quattro coltelli ed un misuratore laser di distanza.

La perquisizione si è così estesa  anche all’abitazione. Qui sono state trovate numerose munizioni illegalmente detenute. L’uomo è stato arrestato per porto di arma clandestina e alterazione di arma. Armi e munizioni sono state sequestrate, così come, a titolo puramente precauzionale, altre armi e munizioni che invece erano regolarmente e correttamente detenute in casa.

Subito dopo l’uomo è stato tradotto in carcere a Bolzano, ove si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati