GEAPRESS – Parrebbe che il Comune di San Cipirello non avesse più rilasciato le autorizzazioni per la fiera del bestiame. Sta di fatto che stamani almeno 400 persone si trovavano nei luoghi con cavalli, conigli, galline ed altri animali da cortile.

Al sopraggiungere del personale del Corpo Forestale della Regione siciliana è stato il fuggi fuggi generale, almeno per i proprietari di piccoli animali. Per questi è stato più facile dileguarsi lasciando incustoditi fagiani, oche, galline, conigli domestici e conigli selvatici. Questi ultimi come prevede la legge saranno liberati in natura, mentre per tutti gli altri è stato disposto l’affidamento ad un’azienda agricola.

Ad intervenire il Servizio Cites Unità Operativa Controlli, il distaccamento di Piana degli Albanesi ed il Nucleo Operativo provinciale del Corpo Forestale della Regione siciliana.

Ovviamente per gli animali abbandonati non vi è alcuna rintracciabilità mentre per i cavalli, alcuni dei quali in possesso della regolare documentazione, si sta procedendo ad un controllo complessivo. Tali controlli proseguiranno domani presso i locali della ASP di Partinico.

Secondo i veterinari dell’ASP non sarebbero state rilevate situazioni tali da configurare il reato di maltrattamento di animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati