pescato
GEAPRESS – Ben 254 chilogrammi di pescato sono stati sequestrati nello scorso mese di dicembre dalla Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto (AP). Così come reso noto dalla Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto e dall’Ufficio Locale Marittimo di Cupra Marittima gli interventi sono scaturiti nell’ambito dell’operazione, condotta  a livello nazionale, denominata “CLEAR LABEL”. Una attività di controllo e repressione degli illeciti riscontrati nella filiera della pesca, coordinata, a livello locale, dalla Direzione Marittima di Ancona.

Controlli effettuati sia a terra che a mare i quali, nella provincia di Ascoli Piceno, hanno avuto come obiettivi primari la tutela dell’ecosistema ma anche dei consumatori.

Una persona deferita all’Autorità Giudiziaria e sanzioni amministrative elevate per un ammontare di circa 11.000 euro. Poi il sequestro amministrativo di 254 kg di pescato per violazione, comunica sempre la Capitaneria di Porto, della norma sull’etichettatura e la tracciabilità, nonché per la pesca in zone vietate e violazione delle norme sul controllo satellitare.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati