gabbia trappola
GEAPRESS – Il personale del Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Mercato San Severino (SA) ha rinvenuto, a seguito di specifiche segnalazioni di cittadini del luogo, mezzi illeciti di caccia per la cattura della fauna selvatica.

L’intervento, maturato nel corso delle specifiche attività disposte dal Comando Provinciale, è avvenuto nel comune di Baronissi in località “Vessiniello”, nel vallone denominato “S. Pietro”. I Forestali, dopo vari appostamenti e sopralluoghi nei luoghi tradizionalmente interessati dalla caccia al cinghiale, hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro una gabbia metallica per la cattura di ungulati, realizzata con rete elettrosaldata e porta con chiusura a trappola.

All’interno della gabbia erano state poste dai bracconieri delle esche costituite da zampe di pollo. Trattandosi di un mezzo di caccia vietato dalla normativa a tutela della fauna selvatica, i Forestali hanno proceduto al sequestro della gabbia, con trappola a ghigliottina, molto voluminosa e pesante, la quale è stata trasportata, con l’ausilio della Protezione Civile del comune di Mercato San Severino, alla caserma Forestale per gli sviluppi delle indagini ed i provvedimenti della competente Autorità Giudiziaria.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati