pescatore
GEAPRESS – Week end di controlli sul rispetto della normativa in materia di pesca per le Guardie del WWF di Salerno.

Fin delle ore notturne tra gli alberi che costeggiano le rive dei fiumi. Non è stato così difficile imbattersi nei pescatori che, a volte all’atto del controllo, risultano sprovvisti delle regolari autorizzazioni.

Più sporadici i casi, come quello della settimana scorsa, in cui un pescatore aveva fatto ricorso alla corrente elettrica per pescare. Un fatto, questo, vietato dalla legge. Più semplice, commenta il WWF, trovare pescatori con lenze a più ami o con più canne aperte. Irregolarità che in questo caso sono state sanzionate immediatamente dagli Agenti a quattro pescatori di frodo i quali, oltre ad essere sprovvisti della licenza di pesca, pescavano in un tratto del fiume Sele protetto.

Non si fermano, invece, i recuperi di uccelli che al primo volo finiscono in luoghi poco sicuri come strade o centri abitati. Grazie all’intervento di una cittadina del comune di Montecorvino Rovella, che ha tempestivamente contattato le Guardie del WWF, due giovani di Assiolo sono stati immediatamente trasportarli al CRAS di Napoli. L’Assiolo è un piccolo rapace notturo tipico per delle sorte di piccole orecchie ed il monotono quanto caratteristico “chiù” che a volte può emettere anche in pieno giorno.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati