cani padova
GEAPRESS – Tre cani, tre pony, anatre e galline detenute in un agriturismo a Saccolongo (PD). Tutti animali divenuti oggetto di intervento, da parte delle Guardie Zoofile della Lega Abolizione Caccia (LAC) del Nucleo di Padova, coadiuvate dal Corpo Forestale dello Stato.

Sulla vicenda interviene ora l’eurodeputato Andrea Zanoni il quale, in un suo comunicato, sottolinea non solo le condizioni di detenzione, ma anche quelli che sarebbero stati rilevati come problemi di denutrizione.

I fatti sono avvenuti lo scorso 15 aprile dietro disposizione del Pubblico Ministero Benedetto Roberti.

L’intervento delle Guardie LAC e del Corpo Forestale dello Stato, coadiuvati da un Medico Veterinario, avrebbe rilevato la presenza di tre cani molto magri, detenuti all’interno di un box senza acqua e con il pavimento cosparso di escrementi. Un’area di fatto maleodorante e con un’unica cuccia definita “fatiscente“. La cagnolina, inoltre, con un collare di ferro talmente stretto da determinare problemi di deglutizione. Nel corso dell’ispezione avvenuta nel deposito attrezzi, anche la presenza di topi morti. Problemi di natura  respiratoria, invece,  per galline, anatre ed oche.

Particolarmente penosa, sempre secondo l’On.le Zanoni, sarebbe apparsa la situazione nella quale sono stati rinvenuti i tre pony. Privi di certificazione, deambulavano su pavimento sporco e “pericolosamente vicini” ad una vasca di liquame.  Il proprietario dovrà ora difendersi dall’accusa di maltrattamento di animali. Per lui anche la contestazione di diverse sanzioni amministrative.

L’On.le Andrea Zanoni, che al Parlamento Europeo ricopre la carica di vice Presidente dell’Intergruppo per il Benessere degli Animali, ha fatto pervenire i suoi complimenti agli operatori di polizia. I tre cani tratti in salvo, hanno ora riacquistato peso e fiducia e aspettano solo di essere affidati a persone che ne abbiamo cura. Questo il numero delle adozioni:  339 1915383

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati