leppardo persiano
GEAPRESS – Una cucciolata di Leopardo persiano è nata nell’ambito di un progetto di reintroduzione curato dal WWF congiuntamente alle autorità russe.

L’evento è avvenuto in un Centro specializzato nel Parco Nazionale di Sochi. Il WWF sottolinea come i Leopardi persiani siano in pericolo a livello mondiale. Risultano inoltre estinti nella regione nel Caucaso occidentale Russo da circa un secolo.

Dal 2013, nel Centro sono nati undici cuccioli di leopardo. Già questa estate i primi individui risultati idonei verranno rilasciati in natura. In particolare, afferma il WWF, gli animali pronti al rilascio si sono dimostrati idonei sia nella caccia che nel provare paura per gli esseri umani. I leopardi sono stati dotati di collari GPS, in modo da portere seguire i loto movimenti da una certa distanza.

I cuccioli di quest’anno, ha affermato Natalia Dronova, responsabile del programma specie del WWF-Russia, dovrebbero essere liberati nel 2018.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati