GEAPRESS – Ha tentato di giustificarsi asserendo che si stava apprestando a portare i cani dal veterinario. Le condizioni dei tre cagnoloni, però, erano da film horror. Così riporta in un suo comunicato l’ENPA di Roma. Una situazione  difficilmente compatibile con la presunta premura del loro padrone.

Piaghe ovunque dovute alla rogna e ferite conseguenti al prurito patito. Animali oltretutto denutriti e con sospetta leishmaniosi. Il GIP del Tribunale di Roma, vagliato il sequestro probatorio contestato nel corso dell’intervento, lo ha subito tramutato in preventivo, cosa che fa ben sperare sulla probabile definitiva confisca dei cani.

Il proprietario è un cittadino straniero che oltre alla solerzia delle Guardie ENPA di Roma, ha subito anche la vicinanza della  pista ciclabile. Se non era per i suoi frequentatori, di quei cani nei pressi della via Ostiense, probabilmente non si sarebbe saputo niente. Sono  stati proprio i ciclisti a segnalare alla sede ENPA di Roma quella situazione da film horror. Così le stesse Guardie hanno sintetizzato lo stato dei cani. 

I tre poveri animali, meticci simili al maremmano, sono ora in cura presso il canile comunale di Roma. L’uomo, invece, è stato denunciato in base all’art. 544/ter del Codice Penale sul maltrattamento di animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati