tonno rosso
GEAPRESS – Nuovi controlli mirati alla salvaguardia  delle specie ittiche, con particolare riguardo  alla pesca, al trasbordo e alla commercializzazione del Tonno rosso (Thunnus thynnus). Sono quelli compiuti dalla Guardia Costiera di Roma che ricorda a  questo proposito come la gestione del prelievo attribuibile alla specie sia di competenza degli Organismi comunitari ed internazionali a ciò preposti.

Dopo i sette esemplari sequestrati qualche giorno fa a Roma (vedi articolo GeaPress ) questa notte gli uomini della Capitaneria di Porto di Roma Fiumicino, coordinati dal Centro Controllo Area Pesca di Civitavecchia, hanno rinvenuto presso il Centro agroalimentare di Guidonia Montecelio, nascosti dentro un camion frigo, altri quattro esemplari per un peso totale di circa 300 kg.

Effettuati i dovuti controlli  di concerto con l’Autorità sanitaria presente sul posto, il personale militare ha eseguito il sequestro del pescato in questione  perché, riferisce sempre la Capitaneria di Porto, privo della necessaria documentazione relativa alla tracciabilità ed elevato verbali amministrativi.

La particolare modalità con la quale sembra essersi perpetrato l’illecito (gli esemplari di tonno rosso erano occultati e non esposti in  un normale bancone frigo) renderà necessario l’espletamento di ulteriori attività investigative finalizzate alla repressione di  un sistema di vendita volto all’elusione di qualsiasi tipo di controllo amministrativo e sanitario sulla commercializzazione della specie ittica di cui trattasi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati