volpe lipu
GEAPRESS – E’ stata liberata ieri mattina nell’oasi LIPU di Castel di Guido, vicino Roma, la volpe che lo scorso 14 dicembre era finita in una intercapedine di un palazzo di via Salaria.

Il povero animale, riferiscono gli esperti della LIPU, si era procurato alcune lesioni che sono state prontamente curate fino ad arrivare alla completa guarigione. La volpe era stata infatti ricoverata presso il Centro di Recupero LIPU di Roma. Si tratta della stessa struttura recentemente al centro di una polemica per la paventata erogazione dei fondi con i quali il Comune si era impegnato a garantire il funzionamento dell’importante Centro di Recupero.

Incredibilmente la volpe era rimasta all’interno di quella sorta di trappola per ben due giorni. Poi, tra i residenti, qualcuno impensierito dai continui lamenti, aveva allertato la Polizia Provinciale. Per estrarla dall’inghippo nel quale era precipitata, si era dovuti ricorrere ad una scala ed una corda.

L’animale era subito apparso debilitato anche per la mancanza, nei giorni di “prigionia”, di acqua e cibo. Le cure alle quali in queste settimane è stata sottoposta, hanno consentito un perfetto recupero. Ora la tanto sperata liberazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati