animal equality
GEAPRESS – Un agnello, un maialino ed una gallina. Sono gli animali morti esposti da Animal Equality a Piazza del Popolo in occasione della Giornata Internazionale per i Diritti Animali.

Animali maltrattati e dimenticati negli allevamenti, hanno detto gli attivisti. Numerose le immagini esposte per ricordare cosa accade  ogni giorno nel mondo. Una iniziativa a forte impatto emotivo che ha portato in piazza le vittime dell’industria dello sfruttamento animale e rinvenute nel corso delle investigazione di Animal Equality.

Recuperati dagli allevamenti dove trovano la morte o dai container in cui vengono gettati e ammassati come spazzatura. “Questi animali – riferiscono gli attivisti di Animal Equality –  sfruttati fino all’ultimo respiro, sono stati i veri protagonisti di una solenne giornata dedicata a loro, alle vite che gli sono state negate“.

In Italia gli avicoli, i suini e gli ovini sono gli animali maggiormente uccisi per il consumo carneo – ha dichiarato Fabrizia Angelini, portavoce dell’associazione – Ma non sono i soli. Loro sono il punto di partenza per dare un volto alle milioni di vittime che hanno sofferto e soffrono ancora adesso all’interno degli allevamenti, dei macelli e in tantissimi luoghi nascosti ai nostri occhi“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati