gattina double vivisezione
GEAPRESS – Il nuovo Ministro della Salute Beatrice Lorenzin (PDL), avrebbe di fatto interrotto il prosieguo dell’iter relativo ai tavoli di confronto tecnico sui metodi alternativi alla sperimentazione animale. Ne da comunicazione il PAE (Partito Animalista Europeo) il quale fa presente come il neo Ministro, anche a seguito dei solleciti pervenuti, avrebbe dovuto solo calendarizzare la data del prossimo tavolo, prevista per il 10 giugno.

Nonostante i numerosi formali inviti, spiega la nota del PAE, il Ministro Lorenzin non ha dato seguito a tale impegno. Per tale motivo l’Ufficio legale del PAE, diretto dall’ Avv. Edward Quimi, ha inviato formale atto di diffida legale. Il Ministro dovrebbe ora rispondere, rfierisce sempre il PAE, il quale arriva a minacciare denuncia.

Come si ricorderà il tavolo era stato inaugurato lo scorso 17 aprile dal Ministro Balduzzi il quale, per la prima volta, aveva aperto la discussione anche a tre ricercatori scientifici “non vivisezionisti”. L’intento era quello di creare un tavolo di approfondimento tecnico-scientifico. Questo al fine di individuare metodi alternativi che a breve, medio e lungo termine potessero sostituire, avendone i requisiti, i metodi attualmente in uso che prevedono l’impiego di animali.

Secondo il PAE il Ministero avrebbe dovuto mantenere una posizione super partes. Ora, invece, si paleserebbero delle precise responsabilità politiche che dovranno essere motivate. L’87,3% degli italiani è contrario alla sperimentazione animale, ricorda il PAE citando il25° Rapporto Italia 2013-Eurispes. Il PdL, dice sempre il PAE, è però favolrevole alla sperimentazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI AGGIORNAMENTO