GEAPRESS – Roma sembra essere diventata la Capitale dell’attività circense con animali. Ad affermarlo è l’associazione Earth la quale ricorda come nella città vi siano cinque strutture che oramai da mesi stazionano  con i loro animali. Il tutto mentre altri centri urbani emanano proprie Ordinanze contro la detenzione degli animali nei circhi.

Il  Circo Orfei su Viale Palmiro Togliatti, il circo Spagna in zona Porta di Roma e poi ancora circhi nel sesto municipio in zona Largo Preneste, su Via Appia all’altezza di Capannelle e nell’ottavo municipio in zona Borghesiana.  Gli  spettacoli itineranti, riferisce sempre il comunicato di Earth, sembrano pubblicizzare la propria attività con affissioni selvagge e volantini che sporcano il suolo pubblico.

Non vogliamo certo che il circo scompaia – ha dichiarato Valentina Coppola, presidente di EARTH –  ma il circo delle risate è quello fatto dai clown, dai funamboli, dai magnifici trapezisti e lanciatori di coltelli, non certo quello degli animali segregati e costretti ad una vita innaturale nei carrozzoni in viaggio”.

EARTH rileva che il regolamento di Roma Capitale sul benessere animale prevede il rilascio di permessi ai Circhi con animali solo dopo verifica da parte dell’ufficio competente dell’idoneo stato di detenzione degli stessi, in ragione di ciò l’associazione ha inviato istanza di accedere agli atti ed estrarre copia delle verifiche effettuate prima di concedere il permesso di attendarsi a ben cinque circhi con animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati