vongole
GEAPRESS – Controlli, questa notte, della Guardia Costiera di Rimini la quale, unitamente al personale degli Uffici locali di Riccione e Cattolica, ha condotto un’intensa attività di vigilanza nell’ambito del Compartimento marittimo di Rimini.

Oggetto delle verifiche è stato il rispetto della normativa vigente in materia di pesca per le imbarcazione tipo vongolare. In particolare, ad essere stati controllati, sono stati i limiti consentiti di distanza dalla costa e alle taglie minime ammesse.

Ad essere impegnate sono state due unità navali e circa 15 uomini che hanno operato sia da terra (controllo dei punti di sbarco) sia in mare (controllo distanze dalla costa). In particolare i militari dell’Ufficio locale marittimo di Cattolica, hanno controllato circa venti unità del tipo vongolare, con il conseguente sequestro di 3 quintali di vongole. Secondo la Guardia Costiera non sarebbero state rispondenti ai criteri imposti dalla normativa vigente.

Un soggetto è stato per questo deferito all’Autorità Giudiziaria.

Il Comandante del Compartimento e della Capitaneria di porto di Rimini- Capitano di Fregata Domenico Santisi – ha voluto precisare come tale  attività, volta in via prioritaria alla tutela delle risorse ittiche del mare, nonché alla tutela del consumatore per gli aspetti correlati alla frode in commercio e frode alimentare, continuerà anche per la stagione estiva attualmente in corso, momento che vede crescere esponenzialmente la richiesta di questo pescato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati