GEAPRESS – Un tasso è stato soccorso nelle scorse ore nei pressi di Grotti, alle porte di Rieti, dal locale Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato.

Il povero animale è stato quasi sicuramente investito da un mezzo in transito. La sua fortuna è stata quella di avere incontrato un cittadino sensibile che si è messo subito in comunicazione con il numero delle emergenze del Corpo Forestale dello Stato 1515. Il recupero, nonostante la scarsa mobilità che l’animale mostrava alle zampe posteriori, non è stato affatto facile.

Il Tasso, infatti, ha cercato con unghie e denti di opporsi all’intervento. Infine il recupero ed il trasferimento presso il Centro faunistico “Piano dell’Abatino”, dove il povero animale è stato affidato alle cure del Prof. Antonio De Marco e del suo staff. Stante un primo esame medico veterinario, sembra che il Tasso possa aver subito, nel corso dell’impatto, lo schiacciamento di alcune vertebre. Ad ogni modo, per potersi definire una diagnosi esatta, occorrerà il referto radiografico.

La Forestale ricorda sia l’obbligo di soccorso sancito dalla riforma del Codice della Strada ma anche l’esigenza di un minimo di accortezza nella guida, in modo particolare nelle ore notturne. Questo, riferisce il Comando Stazione Forestale di Rieti, per salvare da morte sicura centinaia di animali “intraprendenti” che non esitano ad avvicinarsi anche ai centri abitati.

La Forestale ricorda a questo proposito un precedente intervento che comportò il recupero di un altro Tasso che aveva eletto dimora nel giardino di una casa all’interno dell’area urbana.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati