Ieri sera, i Carabinieri di Resuttano (CL) hanno arrestato in flagranza di reato un pregiudicato del luogo, pastore e panettiere, che aveva condotto al pascolo ben 56 ovini, di provenienza illecita, nel Parco urbano di Resuttano, denominato “Parco delle rimembranze” di notevole interesse storico e oggetto di recupero ambientale. Il pastore aveva addirittura elevato una recinzione all’interno del parco al fine di raccogliere e occultare il crescente gregge.

I reati contestati sono ricettazione aggravata, danneggiamento aggravato, introduzione o abbandono di animali nel fondo altrui e pascolo abusivo.

Già da tempo i Carabinieri stanno effettuando diversi controlli per prevenire e contrastare l’attività delittuosa in ambito rurale. Tali servizi nascono da diverse segnalazioni, per furto di capi di bestiame e invasione di terreni. I militari, per tale scopo, hanno effettuato, oltre a diversi posti di controllo stradale, anche degli appostamenti nelle zone di campagna, presso fienili e masserie lontane dal centro del paese.