cane a catena
GEAPRESS – Intervento della Congliera regionale dei Verdi Gabriella Meo dopo che alcuni attivisti animalisti si sono stamani incatenati nelle scale dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna.

La protesta organizzata oggi a Bologna vuole tra l’altro sottolineare lo sciopero della fame a staffetta di alcuni attivisti che vorrebbero al più presto l’attuazione del divieto di cani alla catena oltre che dimensioni adeguate per i box.

La protesta degli animalisti messa in scena oggi è giusta – ha dichiarato la Consigliera Meo –  Non è possibile infatti che dalla Giunta siano arrivati solo silenzi. Le promesse sono state fatte più volte, ora vorremmo vedere i fatti.”

Come è noto ormai da molti mesi si attende un intervento decisivo dagli organi regionali preposti. La Consigliera Meo sollecita ora un intervento dell’assessore Lusenti.

“La situazione di stallo attuale – conclude l’esponente ecologista – è dovuta alla mancanza di un regolamento chiaro che dovrebbe essere emanato dal Servizio Veterinario della Regione che a quanto sappiamo sarebbe già pronto. Per questo ci chiediamo perché continua a rimanere in un cassetto. Il tema delle dimensioni delle gabbie per i cani è rilevante perché non stiamo parlando dei box dei cani da compagnia, ma dello spazio vitale destinato ai cani da caccia e da tartufo, i quali purtroppo passeranno la maggior parte della loro vita in queste gabbie. E’ impensabile – ha concluso la Consigliera – che un tema così delicato non venga affrontato e condiviso con le associazioni che da sempre si impegnano per garantire il benessere animale, previsto da leggi nazionali ed europee.”

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati