trasporto animali
GEAPRESS – Numerosi interventi della Polizia Stradale di Reggio Emilia sono stati messi in campo,  nello scorso fine settimana, sul trasporto di animali vivi. Un articolato sistema di controllo reso possibile grazie all’utilizzo di numerose pattuglie sia del capoluogo emiliano che di Guastalla e Castelnuovo né Monti.

Soprattutto nei pressi del casello autostradale di Reggio Emilia, si sono  effettuati consistenti accertamenti sul rispetto del regolamento CE 1/2005 del 22.12.04 da parte di conducenti, vettori e custodi di animali. In particolare  snodi strategici di collegamento tra allevamenti ed impianti di macellazione e trasformazione.

Oltre 30 i veicoli commerciali per il trasporto di animali sui quali sono state effettuate verifiche sulla documentazione di viaggio, sul rispetto degli orari di guida e di pausa. Il sistema informatico utilizzato  è quello esclusivo in uso solo alla Polizia Stradale, denominato  “Police Controller”, sulla omologazione dei particolari mezzi di trasporto, che devono comunque avere speciali allestimenti finalizzati alla tipologia dell’uso a cui sono destinati.

Attività di riscontro complesse, poi, sono state effettuate sulle certificazioni d’idoneità dei relativi conducenti e  sulla durata dei viaggi e sulle soste che – nel caso di trasposto di esemplari vivi, anche quando il loro ultimo destino è la macellazione – sono prescritte per la salvaguardia e rispetto della dignità degli animali.

Al termine dei controlli sono state contestate ben 20 sanzioni a diversi autotrasportatori a diverso titolo per  diverse centinaia di euro.

La Polizia Stradale continuerà anche nei prossimi giorni ad effettuare controlli coordinati e congiunti, al fine di  contrastare con concretezza ogni eventuale ipotesi trasgressoria , su territori interessati dalle tipologie di trasporti in argomento.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati