dacci una zampa
GEAPRESS – Si terrà domenica 28 settembre alle ore 17.00, in Piazzale Tempietto a Reggio Calabria la “Passeggiata dell’adozione”. Una nuova iniziativa dell’associazione Dacci una Zampa Onlus i cui volontari, ormai da settimane, sono impegnati nella gestione di numerosi randagi presso il canile di Mortara di Pellaro.

Una manciata di volontari, riferiscono gli stessi animalisti, giovani e meno giovani, che hanno iniziato ad unire le forze per andare contro corrente. Il tutto  in un territorio difficile e caratterizzato da contraddizioni, vuoti e mancanze, dimenticanze e stereotipi culturali di non poco conto.  Un gruppo spontaneo ma unito e determinato che agiva e interveniva con azioni quotidiane su gran parte del nostro territorio,  rifiutando comodi alibi, fette di prosciutto sugli occhi e tappi alle orecchie, senza riserve e col cuore.  “Organo, quest’ultimo, deputato a rappresentare il sentimento vero, quello per cui vivi a pelle la vita, che non ti fa scappare davanti alle difficoltà, che ti fa trovare il tempo anche se tempo non hai e che ti trova impegnato a recuperare risorse che non immagineresti di avere“.

Oggi il gruppo è un’Associazione riconosciuta sul territorio nazionale per l’azione capillare e dettata esclusivamente dal puro volontariato dei suoi componenti storici e dei sempre più numerosi volontari che ne fanno parte; “Dacci una zampa Onlus” è  conosciutissimo anche grazie alla rete che ha saputo creare , alimentare e gestire a tutt’oggi, con risultati evidenti e tangibili.  Presenza significativa e testimonianza su facebook ormai da tanti anni.

Ma se è vero che un gruppo nasce se c’è comunione d’intenti, obiettivi comuni, ideologie condivise, è vero che questo gruppo, ormai  ampiamente consolidato,  ha ad oggi superato ostacoli concreti, ma pure tanti muri invisibili, “quelli che ergiamo dentro di noi,  a volte per miopia, altre per difesa e forse troppo spesso per comodità“.

Un impegno, il loro,  di “traduzione”  quotidiana, in cui l’impossibile  potrebbe persino diventare  possibile  e se va male è stato comunque un tentativo, una speranza, una carezza prima del peggio, uno spiraglio di luce nell’oscurità.

L’appello è ora rivolto ai tanti sostenitori dell’associazione, anche a quelli del “mi piace” su facebook che ogni giorno incoraggiate con condivisioni  e donazioni.

L’invito è quello di recarsi alle 15.00 presso il canile di Mortara di Pellaro. Basterà lasciare gli estremi del documento di riconoscimento e portare al guinzaglio un ospite del canile.

Tutti i cani saranno muniti di guinzaglio con paletta e bustine, un palloncino ad elio legato al collare con la scritta  IO CI SONO! Un foglio di dati anagrafici del cane in adozione.

Il cane, preso in momentaneo affido, sarà trasportato con il proprio mezzo. In tal maniera ci si recarà  presso il Piazzale del Tempietto in via marina, per unirsi al resto del gruppo e iniziare tutti assieme  “La passeggiata dell’adozione!”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati