fucile forestale
GEAPRESS – Operazione antibracconaggio degli Uomini del Corpo Forestale dello Stato di San Luca e di Gerace all’interno del Parco Nazionale dell’Aspromonte.

Nel corso di un servizio coordinato di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dell’esercizio venatorio all’interno del perimetro dell’Area Protetta, gli agenti del Corpo Forestale dello Stato , hanno individuato e posto sotto controllo un automezzo.

I fatti si sono svolti in località “Bivio Vari” nel Comune di Samo.

Stante quanto riportato dal Corpo Forestale dello Stato veniva riscontrato il reato di introduzione abusiva di arma da fuoco all’interno dell’Area Protetta essendo stato trovato un fucile semiautomatico marca Beretta riposto in un fodero che da successiva verifica risultava essere scarico.

Al soggetto identificato veniva posto sotto sequestro il fucile ed il relativo munizionamento.

Il Corpo Forestale dello Stato tiene a precisare che l’eventuale introduzione di armi da fuoco per uso caccia nel Parco Nazionale è disciplinato da uno specifico Regolamento dell’Ente, per il quale è possibile portare i fucili scarichi ed in custodia lungo le strade principali elencate, mentre per le altre è necessaria un’apposita autorizzazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati