guardia costiera battello veloce
GEAPRESS – Sequestro, nelle prime ore di oggi, di ben tre quintali e mezzo di mitili, pescati da tre diportisti al largo di Ravenna.

Nell’ambito della quotidiana attività di controllo in mare finalizzata alla prevenzione e repressione degli illeciti in materia di pesca, il battello veloce GC B45 della Guardia Costiera di Ravenna, ha infatti provveduto ad intercettare l’unità da diporto con a bordo le tre persone.

Il quantitativo di mitili rinvenuto, riferisce la Guardia Costiera, era ben superiore rispetto a quello di tre chilogrammi che giornalmente si può catturare nel corso dell’attività di pesca ricreativa non professionale.

I militari, pertanto, hanno proceduto ad effettuare il sequestro dell’ingente quantitativo di mitili illecitamente pescati, provvedendo altresì a sanzionare i tre “pescatori sportivi”. Tutti i mollischi sono stati poi rigettati in mare poiché ancora allo stato vivo e vitale. In tal maniera, riferisce sempre la Guardia Costiera,  è stato così impedito che lo stesso fosse immesso in commercio, senza essere sottoposto ai previsti controlli sanitari.

Nella stessa mattinata, la Sala Operativa della Capitaneria di porto di Ravenna ha provveduto a mettere in sicurezza un piccolo gommone in difficoltà in prossimità del Poligono di tiro di foce Reno. Anche quest’ultimo mezzo, però, risultava in attività di pesca vietata. Per questo motivo il diportista è stato sanzionato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati