GEAPRESS – Ci sono volute ancora una volta le segnalazioni dei cittadini, ma comunque a Ribera (AG) starebbero per partire le sterilizzazioni dei randagi ed ove possibile la loro reimmissione nel territorio.

Nelle parole del Sindaco di Ribera, Carmelo Pace, la migliore sintesi del problema. Il canile con il quale il Comune è convenzionato è infatti pieno. Si cercherà pertanto di iniziare con la sterilizzazione della popolazione randagia.

Secondo gli animalisti la presenza di canili convenzionati, infatti, serve solo ad alimentare il business del randagismo, dal momento in cui, se non vengono effettuate le reimmissioni di cani sterilizzati, si otterrà un popolazione canina reclusa che verrà immediatamente sostituita da altra vagante e con tutte le potenzialità riproduttive. Questo, sottolineano gli animalisti, porterà solo nuove convenzioni, in genere derivate da contributi comunali forniti dagli Assessorati regionali competenti.

Alla sterilizzazione dei cani randagi, si deve comunque abbinare il controllo della microcippatura dei cani padronali, prevenendo così il il fenomeno dell’abbandono. C’è da sperare che la richiesta di contributi annunciata a Ribera, non serva a chiedere alla Regione i soldi per il rinnovo delle convenzioni con i canili privati.

Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati