GEAPRESS – Numerosi cani sarebbero stati colpiti dai bocconi avvelenati sparsi in una area ben delimitata tra via Viarzo e via Madonna della Neve, a Quiliano (SV). A dare l’allarme è l’ENPA di Savona, la quale fa altresì presente come cinque cani sia deceduti nonostante le cure.

L’appello è ora rivolto ai proprietari. Controlli attenti ed occhio a “pacchetti” sospetti. Per l’ENPA sarebbe ancor meglio non abituare i propri animali a mangiare se non dalle mani del proprietario e dei familiari.

Ogni anno in provincia di Savona si verificano oltre 150 episodi di avvelenamenti di animali, o sospetti tali. Atti deliberatamente mirati nonchè conseguenti all’errato o illecito uso di sostanze chimiche. In tutto sarebbero morti almeno 50 cani e gatti di proprietà, 100 gatti non padronali ed un numero molto grande di volatili e mammiferi selvatici. L’ENPA tiene a disposizione degli animalisti, la mappa degli eventi ed ogni volta, dopo aver diffuso avvisi in loco, li segnala al Comune competente che, secondo un’ordinanza del Ministero della salute, è tenuto a delimitare e bonificare l’area.

Quanto avvenuto a Quiliano, è il terzo caso che quest’anno si verifica in provincia di Savona. I precedenti sono una cinquantina di colombi in piazza Saffi a Savona ed i bocconi avvelenati segnalati a Cairo in una zona boschiva della frazione Ferranietta.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati