storno
GEAPRESS – Nella riunione di ieri del Consiglio dei Ministri, il Governo ha impugnato la Legge Regione Puglia n. 28 del 02/10/2015.

Si tratta della “Autorizzazione al prelievo in deroga dello sturnus vulgaris”, che autorizza il ‘prelievo venatorio in deroga’ di una specie protetta di avifauna. Secondo il Governo nazionale, però, non sarebbero rispettati i tempi e le procedure previste dalle norme nazionali di recepimento delle disposizioni comunitarie.

In tal maniera verrebbe violato l’articolo 117, secondo comma, lett. s), Cost., che riserva allo Stato la competenza in materia di tutela dell’ambiente e dell’ecosistema, nonché l’articolo 117, primo comma, Cost., secondo il quale la potestà legislativa deve essere esercitata nel rispetto dei vincoli derivanti dall’ordinamento comunitario.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati