Polizia Provinciale Ravenna anti bracconaggio
GEAPRESS – E’ di ieri l’annuncio del Ministro Nunzia De Girolamo in merito al possibile confluire del personale della Polizia Provinciale all’interno del Corpo Forestale dello Stato (vedi articolo GeaPress). Il tutto, ovviamente, in funzione dell’abolizione delle amministrazioni provinciali.

Sulla vicenda interviene oggi l’Associazione Nazionale Funzionari Forestali (A.NA.F.F.), secondo la quale ci si troverebbe innanzi al primo esempio di accorpamento e razionalizzazione tra forze di polizia che aumenterebbe efficienza ed economicità.

L’A.NA.F.F., che riunisce i funzionari e dirigenti del Corpo forestale dello Stato e dei Corpi forestali delle regioni a statuto speciale è infatti ampiamente favorevole all’ipotesi di transito in via opzionale del personale appartenente ai Corpi di polizia provinciale nel Corpo forestale dello Stato.

La riforma costituzionale che prevede l’abolizione delle Province, riferisce l’A.NA.F.F. in un suo comunicato, non deve mandare perduta l’esperienza e la professionalità di queste strutture che svolgono importanti compiti di polizia ambientale e che, se sparpagliate in altre realtà amministrative vedrebbero il proprio ruolo indebolito e svilito. Al contrario il passaggio nel Corpo forestale dello Stato costituirebbe il primo concreto esempio di razionalizzazione delle forze di polizia di cui da tanto si parla ma per cui poco si è fatto finora. Con quasi due secoli di storia al servizio della tutela del territorio il Corpo forestale dello Stato ha dato in questi ultimi anni prova di saper operare con successo per la sicurezza ambientale a fianco delle regioni, della magistratura e ora anche nella Dia. Esso è la sede naturale di tutte le competenze di polizia ambientale.

Per l’Associazione Nazionale Funzionari Forestali è questa un’occasione unica per dimostrare anche ai cittadini che è possibile veramente semplificare, razionalizzare e ridurre i costi degli apparati pubblici, accrescendone l’operatività. Un salto culturale, dunque, che deve superare gli steccati dei piccoli interessi corporativi che non possono più ostacolare un inevitabile processo di rinnovamento nella direzione dell’economicità ed efficienza.

L’A.NA.F.F. ricorda in ultimo come siano già diverse le iniziative provenienti sia dalle rappresentanze della Polizia Provinciale che dal mondo politico che auspicano l’attuazione di questo progetto, non ultimo lo stesso parere positivo del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Nunzia De Girolamo. L’A.NA.F.F. continuerà, come ha fatto finora, a sostenere e promuovere in tutte le sedi, questo progetto anche con iniziative di confronto culturale e sta lavorando sia in sede politica e parlamentare che istituzionale per favorirne la rapida realizzazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati