GEAPRESS – Persone del posto colte in flagranza dopo lunghi appostamenti dalle Guardie Ecozoofile dell’A.N.P.A.N.A. Trappole e reti individuate in due diversi posti nel Comune di Provaglio Valsabbia (BS).

Dopo ore di attesa il rientro dei bracconieri, colti così in flagranza di reato.

In tutto trenta metri di reti per uccellagione ed uccelli di specie protetta già catturati. Alcuni rinvenuti morti. Altri ancora in vita e detenuti illegalmente da uno dei due bracconieri. Si tratta di specie protette e particolaremnte protette. Pettirossi, prispoloni, passere scopaiole. Poi i fringillidi, anch’essi di specie protette. In quest’ultimo caso, lucherini e crocieri.

Entrambe le persone sono state denunciate dalle Guardie dell’A.N.P.A.N.A  per uccellagione. Uno di essi, anche per detenzione illecita di fauna protetta.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati