cavallo
GEAPRESS – Una complessa operazione di affidamento in custodia giudiziale quella appena conclusa e che vede al centro  cinque cavalli sottoposti a sequestrato. Gli animali, due femmine adulte, un maschio e due puledri, erano stati oggetto della misura cautelare decisa dal Tribunale di Taranto. Hanno ora  trovato accoglienza presso le moderne strutture del  Centro di Selezione Equestre “Monticchio”, gestito dal Corpo forestale dello Stato – Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Potenza.

L’operazione di acquisizione è avvenuta in due tempi diversi ed ha richiesto alcuni mesi per la sua conclusione. Quattro dei cinque esemplari, un maschio, una femmina e i due puledri, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati prelevati e trasportati da personale e mezzi dell’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Potenza, immediatamente dopo aver effettuato le previste vaccinazioni ed i test sanitari di rito. Infatti, alla necessità di sottrarre, nel più breve tempo possibile, gli equini alle pessime condizioni in cui si trovavano, si contrapponeva quella di tutelare gli animali già allevati nel Centro.

L’esigenza di ordine sanitaria, era dattata dalla necessità  di evitare il diffondersi di patologie veterinarie.

L’ultima cavalla, invece, grazie ad un intervento coordinato tra l’ Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Potenza e il Nucleo Investigativo Provinciale di polizia Ambientale e Forestale di Napoli, è stata inizialmente posta in sicurezza presso il Centro di Capodimonte, struttura del Corpo forestale dello Stato – Reparto a Cavallo della Campania. Solo da qualche giorno ha potuto ricongiungersi nuovamente con il suo puledro che doveva avere regolizzata la documentazione. Un aspetto indispensabile per l’introduzione di nuovi animali nel Centro Equestre.

Oggi i cavalli vittime di sfruttamento e malnutrizione, sono tutti affidati alle cure di personale esperto, in strutture idonee, sotto controllo veterinario, tutelati e protetti dal personale dell’ Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Potenza.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati