cannolicchi
GEAPRESS – Un’operazione di polizia marittima in materia di controllo sulla filiera della pesca, è stata portata a termine nella tarda mattinata di oggi dalla Guardia Costiera di Porto Torres (SS).

In tutto, ad essere sequestrati, sono stati dieci chilogrammi di cannolicchi. Denunciato, un pescatore subacqueo non autorizzato.

I militari della Capitaneria sono arrivati a lui nel corso di un pattugliamento.  Insospettiti per via dell’immersione nelle acque antistanti la spiaggia di Platamona, la Guardia Costiera ha così messo in atto l’intervento non prima di avere atteso l’uscita dall’acqua dell’ignaro subacqueo.

Gli uomini della Guardia Costiera hanno così avuto  modo di appurare che lo stesso, risultato privo di qualsiasi autorizzazione per effettuare la pesca subacquea professionale, aveva catturato circa 10 chilogrammi di cannolicchi, molluschi presenti sul fondale sabbioso in prossimità della costa.

Il pescato, con molta probabilità destinato alla commercializzazione, è stato immediatamente posto sotto sequestro mentre il pescatore subacqueo è stato verbalizzato con l’applicazione della sanzione amministrativa prevista dalla legge.

I cannolicchi, ancora vivi, sono stati immediatamente rigettati in mare dalla motovedetta della Guardia Costiera. Sono in corso ulteriori accertamenti per gli aspetti relativi all’esercizio della professione, per la quale è richiesta apposita autorizzazione della Regione.

Questo il numero delle emergenza messo a disposizione dalla Capitaneria di Porto: 1530. E’ attivo su tutto il territorio nazionale, 24 ore su 24.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati