novellame
GEAPRESS – Tutto documento con un video. I fatti, secondo l’associazione Mare Amico, si sono svolti nel compartimento marittimo di Porto Empedocle (AG), a poche decine di metri dalla foce del fiume platani. Si tratta, spiega l’associazione, di una Riserva Naturale innanzi alla quale un peschereccio avrebbe tranquillamente praticato la pesca illegale del novellame.

La pesca del novellame, spiegano i protezionisti, uccide il mare e alla fine farà sparire anche i pescatori, che tra qualche anno non troveranno più nulla da pescare. Ad ogni chilo di novellame corrispondono fino a 2 quintali di pesce adulto.

L’appello è quello di intervenire affinchè venga bloccata tutta la filiera del novellame. “Le capitanerie – afferma Mare Amico – debbono impedire la pesca; i commercianti debbono smettere di venderlo; i ristoratori non debbono proporlo e cucinarlo ed i cittadini debbono smettere di cercarlo, acquistarlo e consumarlo”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati